Seconda Femminile, un bell’inizio ma niente punti

La pallavolo femminile otrantina viaggia sul doppio binario del campionato under 18 e di quello di seconda divisione, quest’ultimo al via dal sabato appena trascorso. E mentre le ragazzine arrancano in un campionato ostico che più che altro serve a far maturare loro esperienza “sul campo”; le più grandi saranno impegnate in un campionato di media alta classifica con il duplice intento di fare bene e di far crescere con loro alcune delle giocatrici più piccole dell’under 18. La prima partita però, giocata tra le mura amiche al cospetto di un nutrito pubblico curioso e caloroso, vede l’Otranto uscire sconfitto per 1-3 al termine di una gara giocata contro il Galatone e durata ben oltre le due ore e un quarto; il che la dice lunga sul livello dell’incontro sostenuto. Un Otranto trascinato dalle veterane Francesca Palmieri, Martina Toma, Giulia Delmonte, Elisabetta Paiano, Domenica Cerrito, Dalila Nesca, che nonostante siano ancora a corto di preparazione e soprattutto di fiato (dopo tutto l’età inizia a farsi sentire)  più e più volte hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo combattendo punto su punto contro le più giovani rivali. Solo una scellerata decisione arbitrale sul 25-24 non permette loro di portare a casa il quarto set (perso poi 26-28) almeno un punto in palio. Da corollario all’incontro anche le buone prestazioni delle più piccole chiamate in causa con una Giorgia Previtero sugli scudi, una Federica Toma febbricitante e le altre Anna Chiara Nicolazzo, Gaia Falconieri e Giulia Belmonte utili alla causa. Un buon inizio insomma dal punto di vista del gioco costruito con intelligenza tattica e dalla tenacia, peccato solo per il risultato in se stesso.